Press release

WOODS
25 Marzo - 15  Maggio 1999

Giovedí 25 marzo, alle 18.30, presso Monica De Cardenas, in Via Viganó 4 a Milano si inaugura la mostra WOODS, con Peter Fischli e David Weiss, Alex Katz, Gabriel Orozco, Giuseppe Penone, Serse e Thomas Struth. (Fino al 15 maggio)

WOODS é una mostra dedicata ai boschi, agli alberi, ai fiori e ai funghi, nata per indagare il recente profondo interesse degli artisti per la natura. E' composta da opere fotografiche, dipinti e disegni che, nonostante la diversità delle tecniche, intessono un dialogo intenso, sia per la scelta dei soggetti, che per inquadratura e composizione.

Il grande pittore americano Alex Katz presenta due dipinti del 1992:  November e  January 1, che ritraggono i boschi in diverse stagioni. I paesaggi di Katz sono stilizzati, essenziali, di ampio respiro, caratterizzati da vasti campi di colore intensissimo e tagli fotografici o addirittura cinematografici. Queste immagini colgono l'essenza dei luoghi e delle atmosfere, e sono il modello della nuova pittura figurativa.
I paesaggi di Katz sono tornati alla ribalta negli anni Novanta grazie a due grandi retrospettive: Alex Katz Under the Stars:American Landscapes 1951-1995 itinerante nei musei americani da Baltimora al PS1 di New York tra il ?95 e il ?98,  e la mostra presso la Saatchi Gallery di Londra Alex Katz. Twentyfive Years of Painting nel 1998.

 L'artista fotografo tedesco Thomas Struth mostra alcune opere del ciclo dedicato ai sentieri di campagna del suo paese, attraverso campi e boschi di pianura e di  collina, che, come le sue immagini di strade cittadine, parlano della gente che vi abita. I prati, campi e sentieri compongono la struttura delle immagini, mentre i rami scuri degli alberi creano curiosi disegni.
L'italiano Giuseppe Penone, già dagli anni sessanta dedica la sua attenzione agli alberi, che sono i protagonisti di molte sue installazioni, sculture e disegni, tramite un'analisi poetica dei suoi aspetti e del suo rapporto con l'uomo. In WOODS vedremo un ciclo di 12 disegni di tronchi del 1982 dalle sembianze quasi umane e sottilmente sensuali .

L'artista messicano Gabriel Orozco mostra alcune fotografie che ritraggono interventi da lui praticati nel bosco, con un' interazione giocosa ma significativa.
I due artisti svizzeri Peter Fischli e David Weiss presentano alcune tra le loro opere più recenti, attualmente esposte anche nella  personale all'ARC (Musée d'Art Moderne de la Ville de Paris): fotografie di funghi e fiori, in cui due o più fotogrammi si sovrappongono creando immagini psichedeliche del sottobosco.
L'artista italiano Serse mostra un grande disegno in grafite argentata, che ritrae con precisione quasi fotografica un silenzioso bosco di betulle.