Press release

CITYSCAPE
15 Dicembre 1994 - 24 Febbraio 1995

Giovedí 15 dicembre 1994, ore 18, presso Monica De Cardenas, in Via Viganó 4, a Milano si inaugura la mostra collettiva dal titolo CITYSCAPE con Marina Ballo Charmet (I), Peter Fischli e David Weiss (CH), Lisa Milroy (Canada), Julian Opie (GB), Gabriel Orozco (Messico), Beat Streuli (CH) e Thomas Struth (D). Orario: dal martedí al venerdí ore 15-19. Finio al 24 febbraio 1995.

Cityscape é una mostra dedicata al paesaggio urbano nell' arte contemporanea. Riunisce opere significative di artisti il cui lavoro ruota principalmente o in parte attorno alla tematica della città, vista sotto aspetti molto diversi tra di loro e rappresentata con media che vanno dalla pittura e dal wall-painting fino alla fotografia, al video ed all' elaborazione su computer.

Lo scultore inglese Julian Opie (nato a Londra nel 1958) sintetizza in forme ed immagini essenziali l'idea di città ed il nostro rapporto con la metropoli in quanto luogo in cui viviamo, abitiamo, camminiamo e guidiamo in mezzo al traffico. In mostra presenta un grande affresco dal titolo "Imagine you are walking" ed una sequenza su computer.

Per l'artista fotografo tedesco Thomas Struth (nato a Düsseldorf nel 1954) il paesaggio urbano é dato dalla stratificazione composita di architetture di epoche e stili diversi, nel cui insieme si manifestano il carattere, le abitudini, la storia sociale e culturale della popolazione che l'ha costruita e che la abita.

Gli artisti svizzeri Peter Fischli (nato a Zurigo nel 1952) e David Weiss (nato a Zurigo nel 1946), che utilizzano con grande agio le tecniche più diverse, presentano un video che mostra la canalizzazione sotto la città di Zurigo: il subconscio della città, quella parte fondamentale che rimane sempre nascosta.

Per Beat Streuli (nato ad Altdorf in Svizzera nel 1957) al centro del paesaggio urbano c'é l'uomo, la gente. Il suo teleobiettivo cattura l'attimo fuggente della vita cittadina, gruppi o singole persone concentrate nelle loro attività o conversazioni, ma sempre immerse nel movimento continuo della folla.

La giovane artista canadese residente a Londra Lisa Milroy (nata a Vancouver nel 1959) affronta il problema del rapporto tra pittura e realtà contemporanea, giungendo a diverse e sorprendenti soluzioni nella rappresentazione pittorica del paesaggio urbano.

Per l'artista messicano Gabriel Orozco (nato a Jalapa nel 1962) la metropoli é divenuta ormai

l' habitat naturale dell'uomo. Nella realtà cittadina più dimessa puó scoprire o creare con un gesto l' opera d'arte, interpretando e trasformando ció che sembra banale in immagine e comunicazione.

Il campo della ricerca fotografica di Marina Ballo Charmet (nata a Milano nel 1952) sono le strade e i marciapiedi, il territorio urbano in continua tensione tra ordine e progressivo sfaldamento, causato dall'usura e dalla vegetazione sempre pronta a riconquistare il terreno perduto.

Su richiesta possiamo fornire materiale fotografico e documentazioni su tutti gli artisti che partecipano a CITYSCAPE.