Press release

ALEX KATZ
12 Novembre 1997 - 31 Gennaio 1998

Mercoledí 12 novembre 1997, alle ore 18, presso Monica De Cardenas, in Via Viganó 4 a Milano, si inagura la personale del pittore americano Alex Katz. La mostra presenta due grandi tele del 1996 e dieci "oil sketches", studi preparatori realizzati in olio su masonite.

Alex Katz ha creato una figurazione essenziale ed intensa che, grazie anche alla sua attenzione ai mass media, ai fumetti ed alla fotografia, oggi é particolarmente vicina alla sensibilità di artisti molto più giovani. Entrato nel panorama artistico americano alla fine degli anni '50, gli anni dell'Espressionismo Astratto, e contemporaneo della Pop Art e dei successivi movimenti artistici, Katz è sorprendentemente riuscito a conciliare l'astrattismo ed il realismo nell'arte americana del dopoguerra, in uno stile da lui stesso definito "totalmente americano".

Gli "oil sketches" esposti in questa mostra sono studi preparatori per opere di dimensioni spesso enormi. Soggetti ricorrenti sono le persone a lui più familiari: Ada, moglie e "constant muse", Vincent, il figlio, amiche e amici protagonisti di singoli ritratti o colti durante occasioni sociali, e i paesaggi da lui amati, da quelli urbani di Soho fino ai grandiosi spettacoli naturali del Maine, dove trascorre l'estate. Sono immagini essenziali, luminose, dirette e nitide, dagli intensissimi piani di colore, rese in una particolare prospettiva bidimensionale e private di ogni connotazione emotiva e sentimentale, ma che riescono comunque a comunicare una profonda risonanza psicologica. Sebbene il ritratto sia il modello espressivo prediletto da Katz, la fedeltà ai lineamenti fisici del soggetto e una valutazione della sua personalià non è il suo obbiettivo. I personaggi di Katz, le sue coppie, i gruppi in conversazione o i bagnanti sono in verità simboli contemporanei.

Alex Katz nasce a New York nel 1927 dove compie i suoi studi di pittura. Dopo la sua prima personale del 1954 alla Roko Gallery di New York comincia a dedicarsi al disegno e ai collages per arrivare nel 1957 al ritratto e, dopo aver traslocato nel 1962 nel suo studio di Soho, ai dipinti di grandi dimensioni. Nel 1971 la sua prima retrospettiva ha luogo presso lo Utah Museum of Fine Art. In seguito espone regolarmente in diverse gallerie e nei maggiori musei americani. Nel 1986 il Whitney Museum of American Art gli dedica una grande retrospettiva itinerante e, nel 1997 il museo PS1 di New York organizza la mostra "Alex Katz Under the Stars: American Landscapes 1951-1995".

Benché sia considerato uno dei più importanti pittori americani, Alex Katz ha esposto poco in Europa, probabilmente a causa della sua indipendenza da qualsiasi movimento. L'Europa lo sta "scoprendo" in questi anni. Nel 1995 il museo di Baden Baden in Germania gli ha dedicato la mostra "Alex Katz. American Landscapes" e nel 1996 il museo IVAM di Valencia una retrospettiva. Nel gennaio del 1998 é prevista una grande personale alla Saatchi Gallery di Londra accompagnata da una nuova monografia.

Dal 12 novembre 1997 al 31 gennaio 1998. Orario: da martedí a sabato ore 15-19.

Ulteriori informazioni e materiale fotografico sono disponibili in galleria.